Home Cucine

Situazione delle vendite di auto elettriche negli Stati Uniti d’America

Le vendite di veicoli elettrici negli Stati Uniti d’America potrebbero finalmente vedere una impennata tanto attesa dagli osservatori di mercato.

I numeri del 2018 sono in rapida ascesa, le vendite totali negli Stati Uniti d’America sono state pari a 361.307 unità per l’anno appena concluso con una crescita dell’81 per cento rispetto al 2017, secondo Inside EVs, uno dei più importanti siti di monitoraggio del settore.

Per Chris Nelder, direttore della pratica di mobilità del Rocky Mountain Institute, i risultati sono stati una sorpresa.

“Non mi aspettavo che il tasso di crescita fosse superiore al 30 percento”, ha detto, “mi aspettavo che fosse nel range del 20 percento, dove è sempre stato”.

Le migliori macchine elettriche

Le solide performance di vendita dello scorso anno si sono ridotte a una cosa: Tesla. La casa automobilistica della Silicon Valley ha venduto 139.782 unità del Modello 3 nel 2018, secondo Inside EVs. Compreso il Modello S e il Modello X, Tesla era responsabile per oltre il 50% delle vendite totali di veicoli plug-in l’anno scorso.

La Toyota Prius Prime è stata la seconda macchina elettrica più venduta del 2018, con 27.595 unità vendute. La sfidante della Model, la Chevy Bolt della General Motors, è stata tra le prime 10 classifiche, ma era ben dietro al leader del mercato, con appena 18.019 vendite per l’anno.

Il mercato delle automobili elettriche negli Stati Uniti d’America

Le vendite degli Stati Uniti fino ad oggi sono state deludenti. Sebbene il lancio di una classe di veicoli completamente nuova non sia un’impresa facile, la Cina ha visto aumentare i livelli di adozione, mentre i paesi europei hanno raggiunto una base pro-capite.

Il settore dei veicoli elettrici negli Stati Uniti ha visto una crescita incrementale negli ultimi anni, ma non ha ancora raggiunto un punto di svolta. E le vendite hanno visto un calo nel 2015.

Nel 2017, le vendite degli Stati Uniti hanno totalizzato 199.818, con un aumento del 26% rispetto al 2016. Questo numero ha stabilito un nuovo record per il mercato degli Stati Uniti, sebbene le vendite di plug-in abbiano appena superato l’1% della quota di mercato totale.

La crescita storica delle vendite di veicoli elettrici negli Stati Uniti è stata costante, ma non riesce a sfondare. Il 2018 potrebbe rivelarsi l’anno del cambiamento, ma dipenderà in gran parte dal modo in cui si comportano bene i produttori di automobili oltre a Tesla.

Prendendo il modello 3 dal mix, le vendite degli Stati Uniti sono aumentate solo dell’11% lo scorso anno, un risultato scarso dalla maggior parte degli standard.

Ma Nelder nota che molte case automobilistiche si sono concentrate sull’introduzione di nuovi modelli elettrici e sulla riorganizzazione delle loro linee di produzione nel 2018. Anche se questo non si è tradotto in enormi vendite, ritiene che questi investimenti inizieranno a dare i loro frutti nei prossimi mesi.

“Penso che sarà un gioco completamente diverso”, ha detto. “Non penso che il 2019 sarà tutto incentrato sul Modello 3. Ci sono molti più costruttori che realizzano molti più veicoli elettrici”.

Sono disponibili diversi nuovi veicoli elettrici per il mercato di massa con oltre 200 miglia di autonomia elettrica, come Kia Soul e Kia Niro. Allo stesso tempo, marchi come Mercedes, BMW, Porsche, Jaguar e Audi lanciano auto elettriche ad alte prestazioni che attirano l’attenzione del pubblico e metteranno una vera e propria pressione su Tesla per la prima volta.

“Nel 2019, avremo una partecipazione molto più significativa da parte di altri importanti produttori, specialmente nel segmento dei crossover / SUV di lusso di fascia alta”, ha dichiarato Nelder. “Ed è lì che penso che la gente si entusiasmerà per quello che sta succedendo. Questo non è il materiale del modello di consumo di cui tutti abbiamo bisogno e vogliamo vedere, ma sono le cose sexy. È la roba che genera titoli e porta le persone ad andare negli showroom e fa scorrere soldi veri. “